News Dergano

DI +
Autorizzazioni Commerciali, tutto quello che devi sapere
News del: 25/10/2016

Autorizzazioni Commerciali, tutto quello che devi sapere



Che cosa sono le iniziative commerciali su suolo pubblico a carattere zonale?

Sono iniziative e manifestazioni temporanee di vendita e/o somministrazione che rispondono ai bisogni di aggregazione collettiva e che tendono a valorizzare le realtà territoriali economiche e/o commerciali, artigianali e sociali presenti nel municipio sede dell’iniziativa,  mettendole in sinergia con le attività di commercio in sede fissa.

Si tratta di un’attività commerciale che presenta le seguenti specificità:

  • generalmente esercizio di una pluralità di operatori;
  • attività che ha un inizio ed una fine, quindi temporanea;
  • attività su area pubblica;
  • attività di vendita al dettaglio che comporta la vendita di prodotti alimentari e non alimentari o anche l’attività al dettaglio di somministrazione di alimenti e bevande.

Le attività  sono  inserite  all’interno di un evento/manifestazione di aggregazione come, ad esempio:

  • Raccolte fondi a scopo benefico da parte di associazioni no profit;
  • Eventi a tema natalizio organizzati nel periodo dal 1° dicembre al 6 gennaio;
  • Eventi tesi al conseguimento di finalità sociali, culturali e assistenziali;
  • Eventi che si caratterizzano per la vendita diretta da parte dei produttori agricoli di prodotti di loro produzione, per la vendita di prodotti artigianali con particolare attenzione all’artigianato artistico;
  • Eventi caratteristici e tradizionali strutturati e ricorrenti nel tempo;
  • Eventi che si caratterizzano per la promozione e la vendita di libri e prodotti editoriali;
  • Eventi in cui è evidente l’interesse e l’azione diretta dell’Amministrazione comunale o di altre amministrazioni pubbliche e/o partiti politici;
  • Manifestazioni proposte all’interno di progetti speciali, con caratteristiche di estemporaneità e che non si ripetano nel tempo;
  • Ecc.

Sono realizzate, singolarmente o in collaborazione tra loro, dai seguenti soggetti:

  • Organizzatori di eventi;
  • Associazioni di Via regolarmente costituite;
  • Associazioni  presenti sul territorio  senza fini di lucro;
  • Associazioni e Comitati di volontariato o aventi altre finalità sociali meritevoli di considerazione, senza fini di lucro;
  • Parrocchie e altri Enti Religiosi;
  • Associazioni di Categoria maggiormente rappresentative;
  • Associazioni di Agricoltori e Produttori Agricoli;
  • Reti di imprese costituite nelle forme previste dalla normativa vigente.


Le Associazioni, i Comitati e gli Enti devono essere dotati di un atto costitutivo, uno Statuto e un codice fiscale/P.IVA.

Quando e dove si svolgono?

Si svolgono preferibilmente nelle giornate di sabato e domenica, con esclusione delle festività di Pasqua, lunedì dell’Angelo, 25 Aprile, 1° Maggio, 2 Giugno,   nonché negli altri periodi nei quali in città si svolgano eventi di particolare importanza e richiamo.

Si svolgono sul territorio  di  ciascun Municipio. Non possono essere realizzate nelle vie e aree interessate da mercati settimanali scoperti nella giornata di mercato e in quella immediatamente precedente. In queste giornate le iniziative possono svolgersi in vie o aree che distino almeno 500 mt. dalle vie o aree di mercato.

Sono soggette a prescrizioni?

Le  principali prescrizioni sono:

  • La vendita e la somministrazione di alimenti e bevande deve essere effettuata nel rispetto delle norme igienico–sanitarie vigenti in materia di commercio su area pubblica e sono soggette alla vigilanza e al controllo dell’autorità sanitaria;
  • Devono essere  rispettate le norme vigenti in materia di inquinamento acustico e atmosferico;
  • Le eventuali attrezzature non collegate alla rete elettrica cittadina, utilizzate per la produzione di energia elettrica,  devono essere conformi alle norme di settore vigenti;
  • Eventuali apparecchiature alimentate con bombole GPL devono rispondere alle disposizioni vigenti in materia;
  • Si deve prevedere il coinvolgimento dei DUC (Distretti urbani del commercio) per tutte le iniziative ricadenti nei perimetri definiti per tali Distretti.

In caso di inosservanza sono previste sanzioni

  • Le inosservanze se non sanzionate direttamente da altre leggi  sono punite  in base al Regolamento per la disciplina del commercio su area pubblica del  Comune di Milano (reperibile sul sito  del  comune alla voce – Regolamenti);
  • Le occupazioni  abusive o difformi rispetto a quanto concesso,  sono    sanzionate in base al Regolamento COSAP (reperibile sul sito  del  Comune alla voce – Regolamenti), fatta salva la responsabilità solidale del soggetto organizzatore.

Qual è la procedura per la presentazione della domanda

Conformemente a quanto previsto dall’Avviso Pubblico per la realizzazione del calendario degli eventi aggregativi – per il periodo 1/4/2016 – 30/11/2016 - non potranno essere prese in considerazione nuove istanze.

1) Se l'evento aggregativo è inserito nel calendario approvato con Delibera n. 59 del 23/3/2016 (consultabile nella sezione “Allegati”), si procede alla verifica della documentazione da acquisire finalizzata al rilascio dei provvedimenti autorizzativi:

• fotocopia CI dell’Organizzatore/Legale Rappresentante;
• eventuale permesso di soggiorno in corso di validità dello stesso;
• dichiarazione di partecipazione per singolo operatore commerciale suddiviso per tipologia di vendita;
• segnalazione certificata inizio attività (SCIA mod. A);
• eventuali dichiarazione art. 85 DPR 159/2011 e art. 2, comma 2 del D. Lgs 218/2012 (in caso di società);
• autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico (fatto salvo il rilascio di autorizzazioni commerciali subordinate);
• eventuale deposito cauzionale a favore di AMSA per pulizia del suolo pubblico;
• fotocopia della licenza di spettacolo;
• parere del Comando di Polizia Locale di Zona, per gli eventi che comportano impatto viabilistico, come di prassi nel precedente procedimento autorizzativo delle ex-feste di via.

2) Una volta acquisita la documentazione prevista, il Municipio provvede a rilasciare:

• provvedimento  autorizzativo “generale” di  autorizzazione alla vendita temporanea in occasione di manifestazione;
• provvedimento autorizzativo per vendita temporanea (alimentari e non alimentari);
• provvedimento autorizzativo per somministrazione alimenti e bevande.

3) Comunicazioni

Il Municipio comunica l’avvenuta autorizzazione a:
• Comando di Zona della Polizia Locale
• DC Sicurezza Urbana e Coesione Sociale – Servizio di Polizia Annonaria e Commerciale
• DC Entrate – Servizio Occupazione suolo/sottosuolo Pubblico
• Settore Commercio SUAP e attività Produttive
• AMSA S.p.A. (eventuale)

Il Municipio non è competente per le seguenti autorizzazioni correlate:

• Licenza di pubblico spettacolo;
• Autorizzazione spettacolo viaggiante;
• Concessione di suolo pubblico;
• Deroga superamento limiti di rumore;
• Autorizzazione per l’esposizione e/o manifestazioni con animali

Che dovranno quindi essere richieste direttamente dall’organizzatore ai Settori comunali competenti.

Cosa succede in caso di diniego della domanda

Il richiedente può  ricorrere avanti il T.A.R. nei termini di legge, ovvero entro 60 giorni dal ricevimento del rigetto dell’istanza.

Dove si presenta la domanda e dove si possono ottenere informazioni sulle istanze presentate

La domanda deve essere presentata presso l’Ufficio Protocollo – Settore Municipio 9 – Via Guerzoni, 38 - dal lunedì al venerdì -  dalle ore 9:00 alle ore 12:00.
 
Per informazioni:
02/88458761 dal lunedì al venerdì - dalle ore 10:00 alle ore 12:00.



Fonte comune.milano.it